LAURA RUOCCO

ruocco2Sempre alla ricerca di nuovi metodi espressivi Laura Ruocco si è appassionata all’antica tecnica del “Batik” che a Giava era arte di corte. Le stoffe decorate dalle nobildonne dell’isola venivano indossate dai principi e dai sacerdoti durante i rituali religiosi.Più tardi venne concesso a tutti il diritto di praticare il “batik”; dedicarsi a quest’arte, la cui maggiore fonte di ispirazione era la natura, veniva considerato contemporaneamente lavoro e meditazione. Furono infine gli Olandesi ad introdurre il “batik” in Europa nel secolo scorso.I soggetti della Ruocco oltre ad essere quelli tradizionali, sono anche i paesaggi ed i colori dell’isola di Capri in cui è nata e risiede.

                                                           ruocco3 ruocco