PASQUALE BARBATO

pasqua2Le prime opere risalgono agli anni ’50, matita e carboncino su carta, olio su tela ma inizia già in quegli anni il suo grande amore per l’acquerello. Espone le sue opere per la prima volta alla Galleria Bolivar di Caracas nel 1956. Successivamente, il suo lavoro per una grande catena alberghiera statunitense, lo porta nel Centro America dove espone in mostre collettive e personali in El Salvador, Guatemala, Libano, Siria, poi in Africa nella Costa D’Avorio. Negli anni ’70 torna nel continente Americano. Le sue opere entrano nelle gallerie d’arte e in collezioni private di Long Island, Los Angeles, New York e Palm Beach. Nature morte, ritratti e paesaggi rupestri ma, sopratutto, ambientazioni marine. E sono proprio gli acquerelli che raffigurano il mare di Capri, le sue rocce e la sua luce che gli valgono numerosi premi:due argenti al “Premio De Curtis” (Anacapri); 2° Premio alla Rassegna d’Arte Internazionale (Livorno, 1995); 2° Premio alla VII Rassegna Nazionale d’Arte (Lucca, 1996); 2° Premio al Concorso Nazionale di Pittura FENALC (Castiglioncello, 1997); 3° Premio al Concorso Nazionale di Pittura della Croce Rossa Italiana (Viareggio, 1998) 1° Premio Internazionale Riviera degli Etruschi (Castiglioncello, 1999).

                                 pasqua3 pasqua1