Antonino Leto – tra l’epopea dei Florio e la luce di Capri a cura di Luisa Martorelli e Antonella Purpura

Antonino Leto – tra l’epopea dei Florio e la luce di Capri, a cura di Luisa Martorelli e Antonella Purpura, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo, 2018.Catalogo della mostra tenuta a Palermo dal 13 ottobre 2018 al 10 febbraio 2019. Antonino Leto (Monreale, 14 giugno 1844 – Capri, 31 maggio 1913) giunse a Capri nel 1892 dove trovò ispirazione di fronte a un mare azzurro dalle differenti sfumature e a quelle rocce dritte e ricche di colori nitidi e distinti. La sua pittura influenzò diversi pittori di Capri tra i quali Michele Federico, Augusto Lovatti, Bernardo Hay, Carlo Perindani ed altri che finirono per dipingere “alla maniera di Leto” sfociando in una tendenza figurativa dalle specifiche connotazioni definita poi “Scuola di Capri”, basata su una pittura luminosa e cromaticamente viva dalla pennellata ampia ed istintiva.

[dal saggio all’interno del catalogo Capri, l’ultima stagione di Antonia Tafuri]